Che pizza prendo stasera?

Home / Pizza e cucina / Che pizza prendo stasera?

E’ finalmente arrivato il weekend ed ecco che nella testa scatta la domanda: “Che pizza prendo stasera? Rossa, bianca o calzone?“.

Ogni settimana questo dilemma ti affligge e alla fine prendi sempre gli stessi gusti? Se ti trovi in questa situazione, allora benvenuto nel mondo degli indecisi.

Alla domanda “che pizza prendo” non esiste una risposta che vada bene per tutti, ognuno ha i propri gusti, tuttavia attraverso i nostri suggerimenti e consigli vogliamo aiutarti nella tua scelta. Non avrai più dubbi, saprai cosa prendere!

Che pizza prendo, guida alla scelta

Noi di Pinko Pallino, per aiutarti nella scelta, abbiamo previsto nel menù delle pizze 6 categorie: Pizze Classiche, Pizze Rosse, Pizze Bianche, Calzoni, Pizze con Verdure e infine Pinko 2014 (le nostre creazioni).

In questo articolo vi illustreremo brevemente come scegliere una cena coi fiocchi. Partiamo quindi con un vero e proprio viaggio culinario dove troveremo la risposta alla domanda “che pizza prendo” in base alle tipologie di gusti.

Premessa: l’obiettivo che ci siamo posti scrivendo questo testo è guidarti nella scelta della pizza, per questo non elencheremo tutte le pizze presenti nel nostro menù. Per vedere tutte le nostre pizze, ti rimandiamo alla pagina Menù.

Pizze Classiche

I mangiatori di questa categoria possiamo definirli come i “conservatori”, amanti solo del proprio gusto preferito e fedeli in eterno alle proprie scelte:

  • Prima tra tutte, Margherita è la regina delle Pizze, una pizza che non stanca mai: pomodoro e mozzarella, entrambi di ottima qualità.
  • Marinara, una pizza leggera ma anche gustosa: doppio pomodoro, aglio e origano.
  • Capricciosa, ottima se abbiamo voglia sia di verdure sia di affettati: pomodoro, mozzarella, carciofini, prosciutto cotto e funghi trifolati.
  • Diavola, classica e piccante: una margherita con aggiunta di salame piccante e olive nere.
  • Quattro Formaggi, un altro classico dedicato però agli amanti dei formaggi: pomodoro, mozzarella, fontina, grana e gorgonzola.

Pizze Rosse (senza mozzarella)

La base di una pizza deliziosa, è un impasto buono, profumato e friabile anche senza mozzarella. Ordinando una pizza rossa, potrai assaporare il vero gusto derivante da impasto e pomodoro, entrambi di ottima qualità.

Vediamo esempi di pizze che non prevedono l’utilizzo di mozzarella ma che sono comunque buonissime:

  • Marinara, che abbiamo appena citato tra le pizze classiche, è buona e soprattutto priva di mozzarella.
  • Pugliese, un mix tra leggerezza e sfiziosità: pomodoro, cipolla e grana.
  • Texana, una pizza sostanziosa e anche piccante: pomodoro, fagioli, salsiccia, origano e olio piccante.

Pizze Bianche (senza pomodoro)

Per riscoprire il sapore dell’impasto e degli ingredienti utilizzati, questa è la tipologia di pizze adatto allo scopo. Solo provandole si riesce a capire come, l’impasto soffice e la mozzarella, riescano a valorizzare il sapore di ogni singolo ingrediente:

  • Antica Modena, per chi sa cosa vuole: mozzarella, grana, pancetta, aceto balsamico (chiedi di aggiungere la rucola, ne vale la pena!).
  • Mediterranea, una pizza tutta vegetariana: mozzarella, bufala, pomodorini, rucola.
  • Pinko Pallino, una delle due pizze con il nostro nome: mozzarella, scamorza, salsiccia, grana, crudo, rucola e maionese.

Pizze Pinko 2014

Sono le pizze di nostra inventiva, del tutto diverse dalle pizze che tutti conoscono e sono abituati a mangiare. Inutile dire che, prima di proporle al pubblico, abbiamo studiato minuziosamente i sapori degli ingredienti per poi mixarli in combinazioni davvero sconvolgenti!

Questa categoria è stata pensata fin dall’inizio per chi vuole quel “qualcosa in più” che, altrove, è impossibile da trovare:

  • Fumi di Pinko, pensata per chi ama l’affumicato: pomodoro, mozzarella, scamorza, pancetta e rosmarino.
  • Mantovana, una volta assaggiata cambierà la tua visione di “pizza”: mozzarella, zucca, salsiccia e grana.
  • Panfilia, per chi cerca semplicità e raffinatezza: pomodoro, mozzarella, funghi porcini e crema di tartufo.
  • Pecorina, una pizza che non avresti mai pensato di mangiare ma che ti stupirà: mozzarella, pecorino e friarielli.

La tua esperienza

Giunto alla fine di questo articolo che pizza hai deciso di ordinare? Faccelo sapere nei commenti e condividi la tua esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *